GUIDA AL COMPUTER – LEZIONE 3 DI ∞

IL COMPUTER – I lettori Parte 1


Bentornato. Nell’ultima lezione ho iniziato un percorso divulgativo che tratta i componenti all’interno del cabinet del PC.

Siamo partiti dall’alimentatore, il componente che di fatto fa vivere il computer fornendo corrente ai circuiti interni e non solo.
Nei pressi dell’alimentatore troviamo l’alloggiamento per i lettori/masterizzatori.

Sin dagli albori dell’era informatica, quello che veniva chiamato elaboratore elettronico era per forza di cose interfacciato con un qualcosa che dialogasse con il mondo esterno ai suoi bit.

Questo qualcosa era costituito da un aggeggio che trasformava il linguaggio incomprensibile dell’elaboratore in qualcosa di comprensibile o comunque interpretabile dall’uomo.

I più datati come me si ricordano le schede perforate.

Scheda Perforata 

Una specie di tessere di cartoncino con un numero più o meno grande di fori. Per far comprendere meglio ai più giovani, si può sfruttare le informazioni su wikipedia, ma immagina di prendere un cartoncino a quadretti di vario formato e un foracarta di quelli che si usa per fare i buchi a dei fogli da inserire nei quaderni con i ganci.

In maniera ordinata e in riga, inizia a fare una serie di fori casuali ma sempre in corrispondenza di un quadretto.
Quando avrai terminato passa alla seconda o terza riga di quadretti e così via. 

Alla fine otterrai un talloncino con dei quadretti interi e dei quadretti forati, corrispondenti al bit 1 o al bit 0 del sistema binario, cioè il linguaggio usato da tutti i computers. Grande! Hai creato una grezza scheda perforata.

Questa scheda con i suoi campi pieni e vuoti contiene informazioni capaci di far eseguire all’elaboratore elettronico delle operazioni, dei programmi, delle funzioni, ecc. 


Tutta questa preistoria per dire cosa. Che un computer senza una qualche possibilità di dialogare col mondo esterno è un componente inutile. 

I primi perforatori e lettori di schede perforate erano i genitori degli attuali lettori e masterizzatori che in quest’epoca prendono il nome di Blu-ray.

Blu Ray Reader

Cioè la forma più avanzata di supporto e di uso che una persona possa avere nella sua casa o sul suo PC.


Tornando alla nostra composizione diciamo che nei pressi dell’alimentatore, quindi, troveranno posto uno o più lettori/masterizzatori che normalmente sono del tipo DVD ma i più tecnologici posseggono già un lettore e/o masterizzatore Blu-ray.

Questi componenti hanno la capacità di leggere e/o scrivere le informazioni, sempre costituite da bit 1 o 0, su un disco di vario formato e di varia capacità di memorizzazione in termini di Gigabyte, ossia quanti bit è in grado di memorizzare.

Si presentano come un parallelepipedo in cui poter inserire frontalmente un disco e dietro una serie di possibili collegamenti.

I lettori-masterizzatori DVD più vecchi presentano lo spinotto di alimentazione, quello di collegamento alla scheda madre di tipo IDE, quello per l’uscita audio ed un selettore, del tipo a ponticello, per selezionare quale è il componente primario o secondario qualora fossero presenti due unità all’interno del PC.

IDE Connector

I più recenti DVD hanno degli spinotti di alimentazione e collegamento diversi denominati SATA.

Driver SATA

I Blu-ray hanno uno spinotto di alta risoluzione detto HDMI.

HDMI Connector

Il lettore/masterizzatore scelto permetterà di leggere/scrivere su supporti determinati. Mi spiego meglio.

Se sul tuo cabinet è installato un masterizzatore DVD che tecnologicamente parlando è più evoluto di un lettore/masterizzatore CD, ma meno evoluto di un Blu-ray, potrai leggere/scrivere dei dischi di tecnologia inferiore o al massimo uguale ad esso, ma non di tecnologia superiore.

Quindi il tuo DVD potrà leggere o scrivere su dei dichi CD e DVD ma non su dei dischi Blu-ray. Quest’ultimo è in grado di scrivere e riprodurre praticamente ogni formato esistente oggi.

Alla prossima. STAY TUNED CIAO.

Carlo 

Foto di:
Connettore I.D.E. – Bergsten
http://commons.wikimedia.org/wiki/User:Bergsten
Hard disk S.A.T.A. – Frettled
Print Friendly, PDF & Email