GUIDA AL COMPUTER – LEZIONE 2 DI ∞

IL COMPUTER
Il computer è l’insieme di più componenti elettronici e meccanici tecnicamente chiamato hardware, il quale per poter essere utilizzato, oltre l’alimentazione (non diamo nulla per scontato), necessita del sistema operativo e dei programmi applicativi, detti software, in base alle operazioni da eseguire e quindi il compito che devi svolgere.
I componenti base della configurazione di un computer sono:
  • Il contenitore (Case o Cabinet);
  • Il visualizzatore (Monitor);
  • La tastiera (Keyboard);
  • Il comando cursore (Mouse);
  • L’interfaccia telefonica (Modem/Router).
Iniziamo a descrivere questi componenti minimi.
Il contenitore (Case o Cabinet)
Computer inside
Si presenta come una scatola di metallo di colori e dimensioni varie e che oggi la creatività dei progettisti ha trasformato, esteticamente parlando, in forme anche molto belle, stravaganti e futuristiche. 

Il Case è possibile posizionarlo verticalmente e di norma nella parte inferiore dei mobili porta computer; alternativamente, se costruito per una posizione orizzontale, è posizionato sotto o a fianco del monitor. 

Altri Cabinet più recenti sono una via di mezzo tra i primi due; infatti hanno una forma parallelepipeda e sono posizionati verticalmente ma dietro al monitor bloccati in maniera sicura.

All’esterno frontalmente o nella sua parte superiore hanno iniziato a comparire con sempre più frequenza interfacce (collegamenti) varie.
 

Collegamenti frontali
Collegamenti Frontali

Sono presenti porte USB (Universal Serial Bus) a cui è possibile collegare varie periferiche esterne come stampanti, dischi rigidi (Hard Disk) esterni, chiavette USB, chiavette internet, fotocamere, cellulari, ecc o spinotti jack per il collegamento di altoparlanti amplificati, cuffie e microfono; ancora i più “costosi” presentano lettori di schede varie.

USB card reader and Floppy
USB Card Reader And Floppy
Tutto ciò per rendere più piacevole e soprattutto meno ostico l’approccio all’uso del computer. Non dimentichiamo poi la presenza del pulsante/interruttore per l’accensione o lo spegnimento del computer, il pulsante di reset del PC ed i led di stato dello stesso. 

Lo stato di computer acceso è evidenziato da un led normalmente di colore verde, mentre il lavoro dell’hard disk è indicato dall’accensione di un led quasi sempre di colore rosso.

Il contenitore al suo interno è composto da componenti elettronici che costituiscono la sezione operativa del PC.
Il primo che prendo in considerazione è l’alimentatore.
 

Power Supply 
Esso è la parte che fornisce corrente a tutti i componenti del PC. Non è inusuale che oltre all’ingresso di corrente da collegare alla presa al muro sia presente un’altra presa di alimentazione per collegare in cascata il monitor. 

Nel caso tu possa scegliere devi optare per un alimentatore che presenti anche il pulsante di accensione/spegnimento sull’unità stessa. Questo perché se non colleghi tutti i componenti ad una ciabatta fornita di interruttore (ancor meglio se con fusibile di protezione integrato) quando il computer è spento, di fatto parte della circuiteria interna è sempre alimentata.  

Per un discorso di consumi e sicurezza è a mio modo di vedere inaccettabile.  Si presenta come un parallelepipedo di metallo al cui interno ci sono vari componenti elettronici che adattano la tensione di rete 220 Vac a 60 Hertz a tensioni in corrente continua a 5 e 12 volt per tutti i componenti interni allo stesso.

Le uscite dell’alimentatore presentano vari spinotti a seconda della periferica da collegare. Ci sono gli spinotti per alimentare la scheda madre, gli spinotti per alimentare le vecchie periferiche con collegamenti chiamati IDE (dischi rigidi e lettori/masterizzatori CD/DVD), gli spinotti per alimentare le più recenti periferiche SATA (dischi rigidi e lettori/masterizzatori DVD) ed altri ancora.
 

SATA ports
Porte SATA
Non cito volutamente altri spinotti di collegamento come gli ormai vetusti floppy disk. 

Non è molto difficile individuare i collegamenti, anche per un neofita, in quanto presentano una forma dedicata e quindi obbligata in base alla periferica da alimentare. In sintesi sarà sufficiente prendere uno dopo l’altro i vari spinotti e cercare le periferiche che hanno un ingresso compatibile con l’inserimento.

Alla prossima e STAY TUNED ciao.
Carlo 
Foto di:
Il contenitore – photo © 2009 Asim Bijarani
Collegamenti frontali – photo © 2004 Neil T
USB Card Reader and Floppy – Sl
L’alimentatore – photo © 2010 Kevin Byrom http://www.flickr.com/people/54266785@N07 more info (via: Wylio)
Porte SATA – Evan-Amos
Print Friendly, PDF & Email