GUIDA AL COMPUTER – LEZIONE 198 DI ∞

Apertura porte

(Port forwarding)

Bentornato, Goodlier bentornata.

Oggi ti parlerò di come lasciare la porta aperta! Il “Port Forwarding”.

Cos’è?

Come scritto su Wikipediail port forwarding è l’operazione che permette il trasferimento dei dati (forwarding) da un computer ad un altro tramite una specifica porta di comunicazione.

In pratica l’attraversamento di una porta tra computers.

Cerchiamo di renderci semplici con un esempio.

Se io volessi entrare in una casa legalmente giunto in prossimità dell’appartamento busserei o suonerei al campanello attendendo la risposta.

Nel caso in cui il proprietario me lo conceda, aprirà la porta, mi consentirà di entrare e portare ciò che ho con me.

Al contempo se lui volesse uscire dovrebbe comunque aprire la porta della sua abitazione per transitare all’esterno.

Come ulteriore evoluzione una volta entrati in casa, potrei dirigermi verso una specifica camera o sezione di essa per svolgere un compito determinato.

In sintesi da una strada pubblica siamo entrati in un indirizzo privato e raggiunto un punto specifico all’interno dell’indirizzo privato.

Ecco realizzato il port forwarding nella vita di tutti i giorni.

La lezione può terminare qui….. 😉

In termini informatici il padrone di casa è il router col suo firewall.

Aprire le porte del router, consente ad uno specifico servizio (programma) di svolgere la sua funzione.

In base al compito del programma, sarà necessario aprire una specifica porta per raggiungere un dispositivo univoco o un protocollo: ip cam, videoregistratore, elettrodomestico, stampante, antifurto, programma di ricezione email, visualizzazione pagine web, ecc.

Il programma può prevedere l’apertura di una singola porta o gruppi di porte.

Il nostro router ha un indirizzo pubblico assegnato dal provider e grazie ad un servizio DNS dinamico, opportunamente configurato, possiamo raggiungere il router da qualsiasi dispositivo connesso ad internet e da qualsiasi parte del mondo.

Aprendo una specifica porta per un determinato servizio, ad esempio per una IP cam, possiamo oltrepassare il router, raggiungere l’IP cam e visionare la nostra abitazione.

Questo premesso l’aver abilitato il router al controllo remoto; un segno di spunta all’interno della sua configurazione.

Come si realizza?

La procedura per aprire le porte necessita prima di tutto conoscere l’indirizzo IP privato del dispositivo e la porta che il servizio fa uso.

Dopo di ciò sarà sufficiente entrare nella configurazione del router, individuando la sezione dedicata all’apertura delle porte ed impostare i parametri nelle varie sezioni.

Questa procedura varia da router a router e quindi non ti posso essere fedele al 100%.

Ti spiego quella relativa al mio router che potrai prendere come punto di partenza per individuare le sezioni simili nel tuo router.

Una volta entrato/a con le credenziali di accesso all’interno della configurazione del tuo router dovrai individuare la sezione dedicata per l’apertura porte che nel mio caso è “Port Mapping”.

configurazione router dlink

Dopodiché possono trovarsi delle opzioni già preconfigurate per applicazioni note oppure avviare una configurazione personalizzata.

configurazione router dlink

Nel primo caso da un menù a tendina selezioni l’applicativo per l’apertura porte che sia un gioco o un qualsiasi altro programma o protocollo.

Poi completerai gli altri campi in base all’interfaccia via cavo, wifi, usb, ecc ed infine il dispositivo a cui è indirizzata la regola: PC, smartphone, tablet, ecc.

Al termine applica la regola confermando il tutto.

applicazioni note

Nel caso l’applicazione non la trovassi applica un’impostazione personalizzata.

Dovrai dare il nome alla regola, scegliere il tipo di interfaccia, la porta o il gruppo di porte da aprire, il protocollo (TCP/UDP) ed il dispositivo a cui è rivolta la stessa.

Al termine salva le impostazioni.

apertura porte router dlink

Fatto ciò avrai realizzato la configurazione di apertura porte per quella specifica porta e  per quel dato indirizzo (dispositivo).

apertura porte router dlink

Ora dall’esterno quel dispositivo sarà raggiungibile tramite il tuo router.

Oltre che verificare direttamente se il dispositivo è raggiungibile tramite il servizio da te scelto potrai verificare l’apertura della porta tramite il sito https://www.yougetsignal.com/tools/open-ports/ che permette di chiamare la porta di un indirizzo IP e verificare se aperta.

Inserisci l’IP pubblico (Remote address) e la porta (port number) nei campi relativi e poi premi il pulsante “Check”.

Riceverai una notifica di apertura o chiusura della porta.

yougetsignal.com

Ora puoi controllare ogni dispositivo a distanza.

Carlo

Foto di:

Screenshot realizzati da TheGoodly

Credits:

https://eu.dlink.com/it/it

https://www.yougetsignal.com

P.S.= Buona formazione e condivisione Goodlier.

Puoi scegliere di seguire il percorso anche su:

 

Print Friendly, PDF & Email