GUIDA AL COMPUTER – LEZIONE 165 DI ∞

Windows 8.1 Update – Visualizzatore eventi

Bentornato Goodlier, bentornata.

Proseguendo nella descrizione del menù “Start” è il turno della sezione “Visualizzatore eventi”. Nella lezione 127 e rispettivo videotutorial ti ho dato un accenno per Windows 7. In Windows 8.1 Update è stato inserito anche in questo menù quindi lo richiamo.

A cosa serve?

Ti permette di prendere visione di un registro in cui sono memorizzati in ordine e per categoria gli eventi occorsi al sistema operativo, programmi e hardware del tuo computer.

Ogni messaggio evidenzia dati di monitoraggio e possono essere interpretati per la soluzione dei problemi occorsi.

Come si avvia?

visualizzatore eventi

Col tasto destro del mouse clicca su “Start” ed individua la voce.

Avvia la sezione e sulla sinistra troverai la lista categorizzata degli eventi da visualizzare.

Cliccando sulla specifica categoria si srotolerà la lunga lista di eventi occorsi.

lista eventi registro windows

Individuando un evento e cliccandoci sopra potrai ottenere informazioni, dalla descrizione sottostante, che potrebbero tornarti utili alla soluzione di problemi.

Dato che il registro non è unico, quando si utilizza il visualizzatore eventi per la risoluzione di un problema, è necessario individuare gli eventi correlati al problema, indipendentemente dal registro eventi in cui si trovano.

errori registro windows

Per questo è utile impiegare i filtri per migliorare la visualizzazione degli eventi sui vari registri.

Questo semplifica la visualizzazione di tutti gli eventi potenzialmente correlati al problema analizzato. Per specificare un filtro che si estende su più registri, è necessario creare una visualizzazione personalizzata.

Dopo aver creato la visualizzazione personalizzata e gli ordinamenti relativi alle varie categorie, sottocategorie, tipi di eventi è possibile salvare questo format per non vanificare il lavoro di selezione in quanto spesso molto complesso.

Dando un nome alla visualizzazione è possibile richiamarla in ogni momento ed è possibile salvare il formato per importarlo su altri sistemi operativi o dopo un ripristino o formattazione.

Per creare una visualizzazione personalizzata dal menù “Azione” o col tasto destro del mouse su una categoria scegli “Crea visualizzazione personalizzata”.

Scegli i filtri che ritieni necessari temporali, tipo di evento, se per registro o per origine, ecc.

cartella eventi personalizzata

Dai il nome alla categoria con una descrizione e si creerà la nuova cartella che utilizzerai per visualizzare gli eventi verificatisi con i filtri che avrai impostati.

nome cartella eventi personalizzata

In seguito potrai variare i parametri filtro da te impostati, eventualmente, come detto esportare il formato di visualizzazione, rinominare o eliminare la cartella, ecc.

cartella eventi personalizzata

A margine aggiungo altri due possibili impieghi del visualizzatore eventi che però esulano dallo scopo di questa lezione. Utilizzandolo, è possibile automatizzare risposte a eventi specifici.

Il Visualizzatore eventi è integrato nell’Utilità di pianificazione; ciò ti consente, facendo clic col pulsante destro del mouse sull’evento, di avviare la pianificazione di un’attività da eseguire quando tale evento si verificherà.

Infine è possibile raccogliere eventi da computer remoti e archiviarli localmente con la funzione sottoscrizioni di eventi.

Prima di impostare una sottoscrizione, è necessario configurare sia il computer di inoltro, sia quello di raccolta degli eventi. Se vuoi saperne di più leggi la guida su configurare i computer per l’inoltro e la raccolta di eventi.

Dopo aver configurato i computer, è possibile creare una sottoscrizione per specificare gli eventi da raccogliere.

In alto, nella barra dei menù, e nella colonna di sinistra ci sono dei pulsanti che più o meno replicano quanto già scritto.

menù strumenti

Prima di terminare ti rimando alla pagina Microsoft dove puoi ottenere info dettagliate sul visualizzatore eventi.

Bene, nella prossima lezione girovaghiamo ancora da queste parti.

Ora un forte saluto e Stay Tuned… Till death do us part! Ciao Goodlier.

Carlo

Foto di:

Screenshot realizzati da TheGoodly

P.S.= Buona formazione e condivisione Goodlier.

Puoi scegliere di seguire il percorso anche su:

Print Friendly, PDF & Email