GUIDA AL COMPUTER – LEZIONE 122 DI ∞

PANNELLO DI CONTROLLO – RIPRISTINO

Bentornato Goodlier, bentornata.

Continuiamo la descrizione delle sezioni del Pannello di Controllo accedendo all’unità “Ripristino”.

A cosa serve?

A ripristinare il sistema operativo ad una condizione precedente, a ripristinare l’intero computer partendo da una copia di backup, ripristinare dei file o infine reinstallare l’intero sistema operativo partendo da una copia originale su disco.

Una parte di questa sezione è stata trattata nelle lezioni comprese tra la 101 e 103 con i rispettivi videotutorial, per cui ti stimolo a consultare o vedere tali lezioni per meglio integrare il discorso completo per il ripristino del computer.

Come accedo?

ripristino

Dal pulsante omonimo del Pannello di Controllo. All’avvio troverai un pulsante che ti consentirà di accedere alla sezione per il ripristino configurazione del sistema.

In questo caso ti rimando alla consultazione della lezione 102 ed al rispettivo videotutorial.

Stesso discorso è valido per i due pulsanti alla sinistra denominati “Ripristina file” e “Disinstalla un programma”. Consulta le lezioni ed i video inerenti.

Il pulsante “Risoluzione di un problema” lo tratterò nella prossima lezione.

Al centro trovi il pulsante “Metodo di ripristino avanzati”.

metodi avanzati

Cliccandoci sopra si aprirà una nuova finestra nella quale compariranno altri due pulsanti:

  1. Utilizza un’immagine di sistema creata in precedenza per ripristinare il computer
  2. Reinstalla Windows.

Il primo tipo di ripristino impiega un file immagine che ti sarai creato/a in precedenza, mentre il secondo prevede la reinstallazione del sistema operativo partendo da un file immagine fornito dal produttore del computer o possedendo il disco originale di Windows.

opzioni metodi avanzati

In entrambi i casi ti verrà chiesto di eseguire prima un’ulteriore copia di backup a cui potrai rifiutare e poi si avvierà la procedura per portare a termine l’opzione selezionata.

Inoltre la prima opzione ti consente di mantenere la versione personalizzata del sistema operativo, in quanto avrai creato tu questo file dopo aver installato i driver e programmi di tuo interesse e disinstallato quelli che non utilizzerai. Piccoli aggiornamenti per le versioni dei programmi da aggiornare.

La seconda opzione al contrario è soggettiva al produttore quindi troverai tutto ciò che il produttore ritiene di dover inserire nella copia ed i programmi di eventuali affiliazioni stipulate con terze aziende.

In definitiva dovrai rimetterci le mani in maniera importante.

La reinstallazione da disco, invece, potrebbe portare anche alla creazione di una cartella “Windows.old” nella quale troverai i file utente della precedente installazione del sistema operativo con un naturale dispendio di risorse hardware di memoria inutile.

Anche in questo caso i tuoi interventi successivi dovranno essere rilevanti.

Ora un forte saluto e Stay Tuned… Till death do us part! Ciao Goodlier.

Carlo

Foto di:

Screenshot realizzati da TheGoodly

P.S.= Buona formazione e condivisione Goodlier.

Puoi scegliere di seguire il percorso anche su:

Print Friendly, PDF & Email