GUIDA AL COMPUTER – LEZIONE 74 DI ∞

LA POSTA ELETTRONICA Parte 1

Bentornato/a Goodlier. Oggi andrai all’ufficio postale elettronico.

Cos’è la posta elettronica?

posta elettronica

Il postino arriva una volta al giorno, la posta elettronica arriva e basta.
Essa è la rappresentazione digitale delle lettere o cartoline.

Più volte al giorno, consultandola, troverai messaggi più o meno utili, scaturiti dalle tue iscrizioni e dall’uso illecito che altri possono eseguire con gli indirizzi Email, da parte di qualche personaggio senza scrupoli da cui derivano spam, phishing e malware in generale.

Comoda, rapida ed efficace permette contatti altrimenti lontani nel tempo tra invio e risposta.

Una straordinaria invenzione del mondo informatico, che ha migliorato la comunicazione tra amici e conoscenti e la relazione con le aziende, accorciando i tempi e le distanze dando anche un tocco di contatto umano.

D’altro lato ha introdotto strategie dannose che se approcciate con superficialità possono far male all’utente.

I malintenzionati ad ogni novità producono insane attività creative, mirate ai loro più egoistici interessi e noncuranti della debolezza altrui, tutt’altro facendo leva sulla naturale legge del più forte; in questo caso del più sapiente.

Ecco perché come spesso dico “chi sa domina, nel bene e nel male”.
E come si disse nel film Spiderman : “Da un grande potere derivano grandi responsabilità”.

È obbligo morale del detentore di quel potere utilizzarlo in modo etico e produttivo.
 
Ma come posso farne uso?

uso posta elettronica

Per poter usufruire di tale servizio devi possedere:

  1. Un dispositivo informatico: Computer, tablet, smartphone,ecc
  2. Una connessione ad internet
  3. Un account (profilo) di posta elettronica
  4. Eventuale client (programma) di posta elettronica

Se sei a questo punto i primi due requisiti li possiedi. Un account di posta elettronica quasi certamente altrettanto, ma in caso contrario devi rivolgerti a dei fornitori di questo servizio che mettono a disposizione gratuitamente o a pagamento la creazione di un indirizzo di posta elettronica ed uno spazio virtuale di casella di posta elettronica. La tua cassetta della posta virtuale.

In essa verranno recapitati i vari messaggi (Email – Electronic mail = Posta elettronica appunto) e che tu leggerai. Anche se oggi lo spazio messo a disposizione dai provider risulta dell’ordine dei GigaByte (GB) è bene cancellare i messaggi letti e successivamente svuotare il cestino della tua casella.

Questo perché ricevendo allegati al messaggio, contenenti file anche pesanti, potresti saturare il tuo spazio (cassetta della posta), inibendo così la possibilità di ricevere altre Email fintanto che non liberi spazio.

Dunque in assenza di un indirizzo di posta dovrai creartelo. Scegli uno o più provider e registrati compilando i campi con i tuoi dati ed altri che sceglierai in piena libertà. Di seguito in mini elenco a cui puoi accedere per creare un indirizzo Email.

In taluni casi la creazione di un indirizzo è strettamente legato ad un contratto di traffico voce e dati, tant’è che alla sua cessazione viene disabilitato anche l’account di posta elettronica.

A questa lista molto piccola aggiungo che molte aziende forniscono ai loro dipendenti un indirizzo di posta elettronica. La creazione di un sito dà anche tale possibilità. L’indirizzo che ho strettamente correlato a questo sito è info@thegoodly.com che deriva appunto dal nome del sito.

Per creare uno o più indirizzi Email devi registrarlo online. Una pagina del sito del provider è dedicata alla posta elettronica (Mail). Accedendo a tale pagina troverai dei campi da compilare (indirizzo e password) per accedere al tuo profilo se sei già registrato ed un pulsante per registrarti.

Cliccandoci sopra si aprirà una sezione nella quale compilerai diversi campi con alcuni tuoi dati. La cosa che devi decidere è la parte dell’indirizzo che ti compete. La struttura di un indirizzo Email è così costituita:

Parametro nome @ provider.dominio

Il parametro nome potrai sceglierlo, ma non deve per forza riferirsi al tuoi nome e cognome. Potrai utilizzare anche un soprannome.
Se lo desideri puoi utilizzare anche vari caratteri oltre lettere e numeri a meno di limitazioni imposte dal provider.

Altra cosa di tua competenza è la scelta della password per accedere al servizio. Non renderla banale.

La scelta migliore è utilizzare un misto di numeri, lettere, caratteri speciali (se possibile), maiuscole e minuscole. So che può risultarti difficile ricordarla, ma sarà altrettanto difficile per un malintenzionato individuarla.

È possibile che col tempo tu possa dimenticarti della password di accesso. I provider prevedono il recupero tramite una procedura.

In fase di registrazione è richiesta una domanda segreta per recuperarla. 

Scegli tra quelle proposte e digita nel campo dedicato la tua risposta o crea una domanda con relativa risposta personalizzata.
In alternativa anche un secondo indirizzo Email o ancora il tuo numero di cellulare per ricevere un SMS ed avviare il processo di recupero della stessa.

Tutti strumenti utili a te per recuperare una dimenticanza e rendere più ostica l’azione ai malintenzionati. Per renderti cosciente, sappi che esistono strumenti (programmi) adatti ad individuare le password dei vari servizi e tecnologie. Programmi anche alla portata di un neofita. Quindi con presa coscienza e senso di responsabilità decidi la tua password.

Dopo aver terminato la registrazione di norma avviene l’invio automatico, all’indirizzo che hai appena creato, da parte del provider di una Email di avvenuta registrazione al servizio. Dovrai accedere al tuo account, leggerla ed eseguire alcune operazioni per eventuali altre azioni.
 
Come decidere il fornitore?

scelta provider

Se dovrai utilizzare il servizio come la maggior parte degli utenti, scegli ad occhi chiusi.

Non perderei molto tempo nella selezione a meno che tu debba effettuare qualche specifica operazione. Sarà tua cura in tal caso andare a ricercare le caratteristiche necessari a quel dato scopo tra i vari fornitori di servizi.

Individuane uno gratuito, in quanto non ha senso pagare per avere qualcosa che puoi ottenere gratuitamente alle stesse condizioni. Verifica semmai lo spazio di casella che ti mette a disposizione il provider ed il numero di indirizzi Email che potrai crearti.

Ora un forte saluto e Stay Tuned… Till death do us part! Ciao Goodlier.
Carlo
Foto di:
Cos’è la posta elettronica?Sean MacEntee
http://www.flickr.com/photos/smemon/5167671844/sizes/z/in/photostream/
Ma come posso farne uso?SocialMediaOnlineClasses
http://www.flickr.com/photos/socialmediaonlineclassescom/6164110943/
Come decidere il fornitore? – Stuartpilbrow
http://www.flickr.com/photos/stuartpilbrow/3721092156/

P.S.= Buona formazione e condivisione Goodlier.

Print Friendly, PDF & Email