Guida al Computer: The Goodlier’s Answer N°10

LA DOMANDA DELLA SETTIMANA:
********************************************************
COME TRASFERIRE UN FILE DA UN DISPOSITIVO
MOBILE AD UN COMPUTER E VICEVERSA?
********************************************************
Come rispondere?

Goodlier, se vuoi rispondere e sai come fare vai subito ai commenti, altrimenti leggi l’articolo della prima domanda che ti spiega come agire.


Scrivi la tua risposta aprendo il box dei commenti qui sotto e martedì la concluderemo.


A martedì, per la conclusione alla domanda.
Ora un forte saluto e Stay Tuned… Till death do us part! Ciao Goodlier.
Carlo 

SOLUZIONI


La relativa facilità con cui oggi è possibile accedere a dispositivi mobili con tecnologie di trasmissione varie, ha aumentato le opportunità di trasferimento dei file.


Un rapido elenco delle possibilità di trasferimento:

  1. Via cavo
  2. Via bluetooth
  3. Via wireless (Wi-Fi)
  4. Via flash memory

Via Cavo

La vecchia maniera, se vuoi, di trasferimento dei file è via cavo. L’ostacolo del dover collegare i due dispositivi fisicamente ne rappresenta il limite oltre il quale puoi andare sfruttando proprio le tecnologie senza fili.


Ma a questo handicap si contrappone il maggior vantaggio rispetto alla tecnologia senza fili, relativo alla stabilità della connessione e la sicurezza della stessa non essendo intercettabile (vedi Lezione N°20) al pari delle tecnologie senza fili.


Altro fattore da considerare è che avrai la necessità di installare i driver del dispositivo che collegherai al PC.

A volte il sistema operativo potrebbe installarli automaticamente, in altri casi dovrai possedere il disco d’installazione.

Una volta collegata la periferica ed installati i driver, il sistema operativo riconoscerà il dispositivo come un disco rimovibile tipo hard disk o pendrive e quindi potrai copiare ed incollare i tuoi file dal dispositivo al PC e viceversa esplorando il contenuto.


In aggiunta, riportando le parole di Alessandro, con i dispositivi mobili di Apple: Iphone, Ipod, Ipad per copiare un file all’interno di questi dispositivi e viceversa bisogna necessariamente usare il programma Itunes.


Via Bluetooth


Per eseguire il trasferimento di file via bluetooth hai la necessità che entrambi i dispositivi possano usufruire di questa tecnologia.


Di norma un computer desktop non possiede alcuna tecnologia senza fili, cosa che invece è fornita per i notebook a meno che non siano vecchi.


Questo significa che, in caso di assenza, dovrai acquistare ed installare un ricetrasmettitore bluetooth (tipo pendrive) da collegare al PC per poter dialogare con dispositivi mobili tramite questa tecnologia.


All’installazione dei driver di quest’antenna è accompagnata anche l’installazione di un programma di gestione del trasferimento dei file che ti aiuta nella procedura. Si creerà una cartella dedicata che verrà utilizzata per la ricezione e/o l’invio di file.


La procedura di trasferimento prevede l’accensione/attivazione del bluetooth dalle impostazioni interne al PC (tramite il programma di gestione) ed al dispositivo mobile e renderli entrambi visibili (non nascosti).


Fatto ciò, fai una ricerca dei dispositivi in entrambi e quando l’uno rileva l’altro, associali con la funzione che si mostrerà. Dovrai inserire un codice in entrambi che sceglierai tu; una serie di numeri.


L’importante è che dovrai digitare lo stesso codice su entrambi i dispositivi. Questo creerà l’associazione cifrata della trasmissione. Ora scegli il file da trasferire e con il comando “Invia” seleziona il dispositivo ricevente. Nella scelta dell’invio potrebbe essere necessario selezionare la tecnologia di uso e quindi seleziona bluetooth.


L’altro dispositivo rileverà la richiesta di invio, te lo notificherà e tu accetterai. Il download inizierà ed il tempo varierà in base alle dimensioni del file da trasferire.


Al termine troverai il file nella cartella creata all’inizio. Ora spegni/disattiva il bluetooth per non creare inquinamento elettromagnetico.  


Via Wireless


Altra tecnologia senza fili è denominata appunto wireless. Più performante del bluetooth come stabilità di connessione, ma sempre con le problematiche relative alla sicurezza.


Per trasferire un file, anche in questo caso, devi assicurarti che computer e dispositivo mobile abbiano la possibilità di utilizzare la trasmissione wireless. 


Attestato ciò dovrai creare, tramite una procedura guidata, nel PC una rete di computer via wireless con condivisione di cartelle e file. Una volta creata la rete, se cifrata ancor meglio, dovrai cercare le reti disponibili dal dispositivo mobile.


Agganciata la rete del tuo computer selezionala e connettici con il pulsante di connessione. Se la rete è cifrata dovrai inserire la chiave di crittografia e realizzerai così l’accesso al PC.


Ora se ancora non lo hai fatto, condividi una o più cartelle nei due dispositiviCiò che inserirai in esse sarà visibile nell’altro dispositivo ed eventualmente in tutti i successivi dispositivi fissi e/o mobili che deciderai di collegare a tale rete. Un copia e incolla ti porterà a trasferire un file da un dispositivo a l’altro.


Ricorda solo che quando decidi di condividere le cartelle devi impostare anche le concessioni sulle stesse. Puoi concedere l’accesso in sola lettura e quindi gli altri utenti non potranno caricare file nella cartella o modificare quelli esistenti, ma solo visionare il contenuto.


Per una piena libertà devi concedere la possibilità di lettura e scrittura. In questo modo gli altri potranno prelevare i tuoi file ed inserire i loro.


Come opzione particolare, se il tuo PC non possiede un’antenna/scheda wireless, ma è collegato via cavo ad un router che fornisce connessioni ad internet ad altri dispositivi, potrai eseguire lo stesso la condivisione delle cartelle tra i due dispositivi con opportune impostazioni.


Dopo il trasferimento se non ti necessità spegni/disattiva il wireless per non irradiare ulteriormente il tuo corpo con un miniforno a microonde aperto e posizionato nelle tue vicinanze; poveri i nostri figli……:-(.


Nota a margine:


La trasmissione di file senza fili non è da intendersi esclusivamente come semplice spostamento da un supporto ad un altro, ma anche inteso come flusso di dati. Ecco che si può estenderne l’utilizzo per vari scopi.


Un esempio calzante è la trasmissione ed uso in tempo reale come l’accoppiata telefonini – auricolari bluetooth. Ahiii!!!


Considera l’aspetto sanitario sul tenere per molte ore e per molti giorni e mesi ed anni attivo il ricetrasmettitore (antennina) vicino al cervello. Altri esempi microfoni, cuffie, stampanti, trasmissioni video, ecc. sempre più wireless.


Che bel forno omnidirezionale gli stiamo permettendo di costruirci attorno. Dannazione!!!


Via Flash memory


Ultima ipotesi molto semplice è quella di tutta la serie di flash memory riconducibile ad una scheda di memoria con vari nomi (SD, Micro SD, ecc).


Nel caso il tuo dispositivo fosse dotato di questa tipologia di schede (fotocamere, smartphone, tablet, ecc) potresti togliere tale scheda, inserirla in un lettore di schede ed eseguire il trasferimento dei file in pochi secondi/minuti.


Tutto sommato se devi trasferire molti file o un numero basso di file, ma di dimensioni elevate questa o quella via cavo sono le operazioni migliori da eseguire per il trasferimento di file.


Ora un forte saluto ed alla prossima “Question”. Ciao Goodlier.

Carlo 

Print Friendly, PDF & Email