GUIDA AL COMPUTER – LEZIONE 64 DI ∞

IL SISTEMA OPERATIVO:
IL DESKTOP Parte 6

Bentornato/a Goodlier.

Sei a buon punto nella conoscenza del tuo desktop.

Aggiorna

Genera il menù col pulsante destro del mouse in una zona vuota del desktop.

Menù pulsante destro

L’opzione successiva da descrivere si chiama “Aggiorna”.
Cliccando su questo pulsante aggiorni la visualizzazione del desktop.

In pratica se hai eseguito delle variazioni, ma ancora non sono state visualizzate a monitor, cliccando su questa opzione aggiornerai la visualizzazione alla realtà delle impostazioni eseguite.

Hai mai eseguito l’aggiornamento (tasto F5) di visualizzazione di una pagina web di un sito consultato? Se si, questa opzione esegue la stessa funzione.

Proprietà grafiche

Questa opzione puoi non trovarla esposta nel menù, in quanto soggettiva all’hardware del PC. Essa è riferita alla scheda grafica installata. Cliccandoci sopra infatti si aprirà un pannello controllo relativo alle impostazioni della scheda grafica del tuo computer.

Detto questo eviterei la trattazione perché troppo discriminante tra i vari computer e comunque le impostazioni descritte le ritroveremo gestibili da una sezione del pannello di controllo, che tratterò più avanti nel percorso didattico.

Opzioni grafiche

Per quel che riguarda questa sezione, si ricollega in parte alle proprietà grafiche, ma voglio notificarti adesso, solo un’opzione che può ritornarti utile nella gestione di monitor a parete.

Se ti posizioni su “Opzioni grafiche” compare una nuova sezione del menù tra cui rotazione. Posizionandoti sopra si aprirà un’ulteriore sezione con 4 possibili scelte:

  • Normale
  • 90 gradi
  • 180 gradi
  • 270 gradi

opzioni grafiche

A seconda di come scegli, la visualizzazione del desktop subirà una rotazione a passi di 90 gradi o multipli.

Hai mai visto monitor di PC appesi su una parete verticale o sul soffitto? Per poter continuare a visionare correttamente il desktop in quei casi viene sfruttata proprio tale visualizzazione.

Se decidi di provarla preparati a testare “nuove emozioni” che potranno metterti in difficoltà all’inizio nella gestione del mouse. Perché? Ti stimolo a provarla, ti verrà da ridere…. 🙂

Impostazione guidata TV Intel
 
Non applicabile sulla maggior parte dei PC quindi passiamo oltre.

La parte più utilizzata della sezione “Nuovo” è stata descritta nella
Lezione N° 60.

Risoluzione dello schermo

Se per una parete grande ci vuole un pennello grande (come diceva una vecchia pubblicità), allora per un monitor grande ci vuole una risoluzione grande…
Più o meno…..

Il senso è principalmente adattare la risoluzione del monitor alle tue esigenze, prendendo in considerazione le caratteristiche hardware del computer (scheda grafica e dimensioni del monitor).

L’unità di misura della risoluzione è il pixel (vedi Lezione N°18 sul monitor). Si rappresenta con due numeri, uno corrispondente al numero di pixel orizzontali e l’altro al numero di pixel verticali.

Brutalmente ed in maniera “mooolto” grezza, il monitor visualizza per mezzo di piccolissime lampadine colorate che si accendono e spengono a seconda dei colori che devono visualizzare.

Più è grande il numero di pixel migliore sarà la qualità di ciò che viene rappresentato sul monitor. Conosci la qualità di un DVD? Bellissimo a vedersi, vero? Forse qualche anno fa.

La risoluzione di un DVD è pari a 720×576 pixel.
Questa risoluzione produce effetti visivi eccellenti per monitor con risoluzioni vicine a questi valori.

Con l’avvento dei televisori e monitor a schermo piatto al plasma, LCD o Led dotati di dimensioni elevatissime rispetto a qualche anno fa, la risoluzione di un DVD evidenzia una qualità ancora alta rispetto alle vecchissime videocassette, ma al contempo bassa rispetto alle risoluzioni offerte da questi monitor.

Prendi una foto di piccole dimensioni, diciamo formato tessera e passala allo scanner. Ora prendi il file e mettilo nel tuo lettore MP4 o telefonino o smartphone. Bella qualità, vero?

Ora, se lo possiedi, metti la foto nel Tablet o netbook e guardala a pieno schermo.. Uhmm!?! Così, così. Infine guardala su un monitor grande o televisore a 30-40 pollici. Bleaahhhhh.

Questo perché se hai monitor Full HD, ossia 1920×1080 pixel, se ingrandisci il video del DVD da 720×576 a pieno schermo, per ovvie ragioni noterai un degrado nella qualità del filmato. Allora che fai, compri lo stesso video in formato Blu-Ray così ristabilisci la visione eccellente.

Tutto questo discorso per dirti che non c’è un valore standard che va bene per tutti i monitor e schede grafiche. Sarai tu a decidere come impostare tali valori in base alle potenzialità del tuo hardware.

Come fare? Clicca sulla funzione “Risoluzione dello schermo”. Si presenterà una finestra nella quale noterai una sezione con evidenziata la risoluzione dello schermo attuale (in figura 1680 x 1050 pixel) e dal menù che si genera tutti i possibili valori.

Varia tali parametri finché giungi ad una visualizzazione che ti piace. Una conferma dal sistema ti è sempre richiesta prima di attuare le nuove impostazioni.

Ovviamente più è alto il valore, maggiore sarà la qualità delle immagini, foto e video che visionerai sullo schermo. A riguardo ricordati però che dipende anche dalla fonte.

Se la qualità delle immagini, foto e video è bassa, non credere che tu possa migliorare la visione se la risoluzione del tuo monitor è elevatissima.
Per la migliore visualizzazione la parola d’ordine è: “Adatta fonte e visualizzazione”.

Sia chiaro che non è necessario ogni volta che devi visualizzare qualcosa, cambiare le impostazioni dello schermo per la migliore visione. Se fonte e risoluzione sono relativamente vicini come valore, non noterai molto la differenza.

Tramutiamo, quindi, la parola d’ordine nella più equilibrata: “Adatta fonte e visualizzazione nel caso serva”.

risoluzione schermo

Nella schermata che modifica l’aspetto della visualizzazione trovi altri menù e pulsanti. Dal menù orientamento puoi ruotare il desktop come visto prima.
Il pulsante “impostazioni avanzate” ti rimanda alle impostazioni della scheda grafica e quindi saranno specifiche a seconda dell’hardware installato.

Tuttavia troverai nella schermata che si aprirà diverse sezioni. Individua quella relativa al monitor e seleziona la “Frequenza di aggiornamento” al valore più alto tra quelli evidenziati, assicurandoti che sia presente il segno di spunta su “Nascondi modalità non visualizzabili con questo monitor”.

Quest’ultima opzione ti consente di ottimizzare la visualizzazione sul monitor ed evitare che si possa danneggiare.

Nel menù relativo ai “colori” seleziona il valore più alto che visualizzi in modo da migliorare le sfumature e quindi la qualità di visualizzazione su tutto lo spettro dei colori.

proprietà monitor

Alla prox per continuare a conoscere il desktop.

Ora un forte saluto e Stay Tuned… Till death do us part! Ciao Goodlier.
Carlo
Foto di:
Screenshot realizzati da TheGoodly.com

Print Friendly, PDF & Email