GUIDA AL COMPUTER – LEZIONE 53 DI ∞

IL SISTEMA OPERATIVO Parte 3


Bentornato/a Goodlier.

Termino la descrizione dei sistemi operativi più utilizzati nel panorama informatico.

Linux Ubuntu

pinguin

La foltissima comunità di programmatori mondiali ha dato e darà sempre libero sfogo alla creatività sia in senso malevolo che in direzione benevola.

Con le versioni gratuite dette Open Source si è in grado di installare un sistema operativo su una macchina senza spendere nemmeno un nichelino. Il più popolare tra i sistemi operativi liberi è Linux.

Proprio grazie alla libertà nel poter condividere il codice sorgente è definito come una famiglia di sistemi operativi. Ha moltissime distribuzioni ma la più conosciuta è senz’altro Ubuntu grazie alla sua stabilità e frequenza di aggiornamenti.

Il suo principale scopo è l’utente. Infatti viene semplificato l’uso dell’O.S. soprattutto nel supporto hardware. L’utente non deve perdere tempo e pazienza nel ricercare aggiornamenti e/o driver dei dispositivi hardware del suo computer.

Semplicemente perché il sistema li notifica e sarai tu a scegliere se installarli.
Tra l’altro ogni sei mesi di norma esce una versione aggiornata del sistema operativo. Anche in questo caso l’attacco di programmi malefici è situazione rara.

Mentre per i sistemi a pagamento si acquista il software su un supporto ottico o già installato sulla macchina, in questo caso il software può essere scaricato direttamente dal sito padre, masterizzato sul CD/DVD ed infine installato sul tuo disco rigido vergine o in dual boot con altro sistema operativo.

Google Chrome


chrome

Tra giganti non poteva mancare un sistema operativo di Google. In realtà come accennato esisteva già un sistema operativo di casa Google (Android), ma è dedicato ai dispositivi mobili.

Per questo nuovo O.S. sono in commercio dei computer chiamati Chromebook al cui interno è installato Chrome O.S. È gratuito, come d’altronde la maggior parte dei servizi del colosso. Ha dalla sua il vantaggio dell’estrema rapidità di avvio pari a pochi secondi.

La cosa che all’inizio ti blocca (così è successo a me) è che l’interfaccia si rifà al browser omonimo. Vedi ed utilizzi il browser e non ne esci; provi a chiuderlo ma è sempre lì; angosciante all’inizio, perché ti stravolge tutte le certezze di uso che hai acquisito fino a quel momento. Ma poi ti ci abitui…

In pratica nulla è installato sul tuo computer.
È tutto online.

Infatti il suo utilizzo è dannatamente legato ad una connessione costante ad internet. Il sistema operativo è installato sul tuo spazio/account di Google (cloud) così come tutti gli altri programmi che utilizzerai.

Il vantaggio è che non ti devi preoccupare di stabilità, aggiornamenti o sicurezza del sistema. Pensano tutto i programmatori di Google.

Tu devi solo utilizzare O.S. e programmi.

Live CD/DVD


live CD-DVD

Un Live CD o Live DVD racchiude la categoria di sistemi operativi memorizzati su disco in grado di essere avviati ed utilizzati tramite esso. Esistono anche le stesse versioni che permettono l’utilizzo da dispositivi U.S.B. Stesse funzionalità ma ovviamente più veloci dell’utilizzo da disco.

Il sistema operativo non è installato sul disco rigido del computer ma memorizzato sul supporto ottico e dei file, per il suo lavoro, sono caricati nella R.A.M. del PC tramite un disco reso avviabile. Lo stesso Ubuntu ha una versione Live CD/DVD o da penna U.S.B.

Questa soluzione ha il principale svantaggio che le prestazioni del sistema operativo non sono elevate non sfruttando la rapidità dei dischi rigidi classici o a stato solido.

Gli straordinari vantaggi invece sono riferiti all’utilizzo didattico/dimostrativo/valutativo prima che l’utente decida di installare il sistema sul disco rigido ed inoltre a garantirti la possibilità di far partire un computer il cui O.S. non si avvia perché danneggiato, contaminato da malware o per eseguire una diagnosi di un problema o tentare di recuperare dei file.

Sempre infatti questi Live CD/DVD hanno presenti al loro interno una grandissima quantità di programmi per il pieno utilizzo del computer. Sono suddivisi per categorie per cui l’usabilità è confortante.

Troverai addirittura programmi che la maggior parte degli utenti non solo non utilizzerà mai nel suo percorso di uso del computer, ma ignora ed ignorerà l’esistenza di certi strumenti. Ma per fortuna almeno a te, mio caro/a Goodlier, questa sventura non capiterà.

Ti metterò quantomeno al corrente di moltissimi strumenti che puoi trovare e/o conoscere nel mondo informatico ed in molti casi ne descriverò dettagliatamente il funzionamento per utilizzarli e condividerli, insegnandoli successivamente alla cerchia delle tue conoscenze.

Infine ti aggiungo che molte aziende produttrici di antivirus forniscono, tramite il loro sito, dei programmi Live CD dedicati al ripristino dell’efficienza del sistema operativo.

Scaricando il programma masterizzandolo su un CD ed avviando il PC dal CD/DVD ROM potrai eseguire la pulizia dell’O.S. da eventuali contaminazioni da malware senza per forza procedere alla rimozione tramite atto di forza (leggi formattazione). Utilissimo vero?

Dopo questa rapida carrellata per prendere coscienza di cosa c’è la fuori non ti resta che decidere quale sistema operativo installare sul tuo computer. Nel seguire questo percorso didattico tratterò il sistema della “Microsoft Windows 7”.

È probabile che tu sia a conoscenza che verso la fine di quest’anno la Microsoft dovrebbe lanciare il nuovo sistema operativo che a meno di straordinari eventi dovrebbe chiamarsi “Windows 8”.

Dopo le “eccitazioni” di qualcuno per il suo debutto a tempo dovuto ci ritornerò.
Tornando a Windows 7 le versioni prodotte dalla Microsoft in ordine di prestazioni/funzioni sono:

  • Windows 7 Starter Edition
  • Windows 7 Home Basic
  • Windows 7 Home Premium
  • Windows 7 Professional
  • Windows 7 Enterprise
  • Windows 7 Ultimate

Le differenze tra le varie versioni è riferibile alle funzioni, programmi, prestazioni presenti al loro interno ed all’uso (dispositivi, mercati e/o aziende) che se viene fatto.

Nella nostra Guida al Computer descriverò l’installazione, le impostazioni e l’uso in maniera più impegnata della sola versione completa “Ultimate”.

Ora un forte saluto e Stay Tuned… Till death do us part! Ciao.
Carlo
Foto di:
Linux Ubuntu – twicepix http://www.flickr.com/photos/twicepix/2490219896/
Google Chrome – lucycat2005 http://www.flickr.com/photos/28032563@N08/2720576735/
Live CD/DVD – mzzyzx http://www.flickr.com/photos/mzzyzx/5641166678

Print Friendly, PDF & Email