GUIDA AL COMPUTER – LEZIONE 52 DI ∞

IL SISTEMA OPERATIVO Parte 2

Bentornato/a Goodlier.

Continuo nella descrizione del sistema operativo.

Quali sistemi operativi esistono?


poltroncine

Come quali?
Ma perché quanti ce ne sono?
Un aneddoto così capisci il perché delle domande precedenti.

Nel corso dei miei anni di studio e divulgazione informatica, più di una volta mi è capitato di rivolgere una domanda alla persona con cui parlavo per descrivere un’opzione e/o tentare di risolvergli un problema.

La domanda in questione era:
Che sistema operativo hai installato sul tuo computer?

A parte le risposte più semplici del tipo: “Non lo so”
Altri/e più informati rispondevano con la sigla: “Windows”
Se mi spingevo più in là chiedendo la versione li mettevo in difficoltà e quindi cercavo strade alternative per individuarla.

Questo per dire che la maggior parte delle persone non prende coscienza di quello che usa.
Ora tu sai che un computer senza sistema operativo è di fatto inutile.

Fortunatamente non esiste un solo sistema operativo in giro per mondo. Forse il più utilizzato è quello fornito dalla Microsoft, che nel corso degli anni si è andato sempre più implementando tra successi più o meno veritieri e clamorose scivolate.

In parallelo viaggia il sistema operativo della Apple che partendo da una nicchia, anche se notevole, sta pian piano guadagnando fette di mercato sempre più ampie anche al di fuori del settore di professionisti.

Questo per ciò che riguarda i sistemi a pagamento; ma non dimenticarti che esiste un ulteriore ambito che, anch’esso presente in larga scala, se pur Open Source (leggi gratuito) non ha nulla da invidiare ai colossi precedentemente esposti.

Il principe di questa branca è Linux, un sistema operativo molto versatile, con molte versioni e soprattutto dotato di un elevata comunità attiva di programmatori che ne cura gli sviluppi.

Negli ultimissimi anni ha iniziato ad affacciarsi nel mondo dei sistemi operativi per computer, un altro colosso di nome Google col suo Chrome O.S. (senza considerare la sua grossa penetrazione nei dispositivi mobili con Android).

La differenza sostanziale tra quest’ultimo ed i precedenti è la tipologia del sistema operativo. Tutti hanno una concezione riferita alla presenza del sistema operativo installato sul disco rigido.
Google invece ha creato un sistema operativo definito come “Web Based”, ossia presente non sul computer ma sul web, sfruttando un account (profilo) personale e privato che puoi crearti.

 
Fatto ciò puoi installare ogni tipo di applicazione compatibile con questa concezione non più sul tuo PC, ma uno spazio web messo a disposizione per la gestione dello stesso O.S.

Ma non finisce qui!

La già ampia scelta è stata poi ulteriormente aumentata ed oserei dire esasperata con la creazione dei sistemi operativi definiti come Live CD.
Ossia sistemi operativi totalmente funzionanti ed indipendenti non installati sul tuo disco rigido, ma memorizzati su un supporto ottico CD o DVD.

Ogni sistema operativo non è fine a se stesso. Dopo la sua installazione troverai al suo interno molti altri programmi di vario utilizzo che ti danno, seppur in maniera limitata, la possibilità di eseguire un numero di funzioni abbastanza ampio come:

  • Ascoltare musica
  • Vedere filmati
  • Scrivere testi
  • Masterizzare
  • Visualizzare fotografie
  • Visualizzare documenti
  • Disegnare
  • Navigare
  • Spedire/ricevere E-mail
  • Giocare
  • Eseguire calcoli
  • Ecc

Come vedi non è solo sistema operativo. La varietà sul numero di programmi e/o funzioni presenti in un dato O.S. dipende anche dalla sua versione. 

Ovviamente quella più economica o meno performante avrà al suo interno meno software di una più costosa o completa.

Per non scrivere un enciclopedia su tutti i sistemi operativi ora ti elenco alcune informazioni di massima che riguardano tutti questi sistemi fin qui citati, giusto per darti coscienza della loro esistenza.

Sarai poi tu nel corso della tua formazione a dare libero sfogo nella scelta ed utilizzo di uno o più di essi.

Microsoft Windows


windows

Sistema operativo proprietario della Microsoft Corporation. Partito da versioni spartane con interfaccia grafica molto limitata ed abbastanza ostica nella gestione si è andato sempre più evolvendo, anche per merito dello sviluppo tecnologico (di questo parametro ne hanno beneficiato tutti i produttori di sistemi operativi e programmi in genere) che ha portato alla creazione delle ultime versioni molto performanti e sufficientemente stabili e sicure.

Senza andare troppo indietro nel tempo ti dico che nell’ultimo decennio ha prodotto un sistema operativo diffusissimo ed ancora oggi largamente in uso quale è Windows Xp giunto alla versione col Service Pack 3.

Il Service Pack rappresenta l’insieme degli aggiornamenti che il produttore, in questo caso Microsoft, rilascia per sanare problemi (bug) più o meno gravi del sistema operativo o per aggiungere funzionalità allo stesso.

Successivamente è nato Windows Vista (versione Service Pack1) che non ha avuto successo in quanto non molto performante, personalmente mai utilizzato, ma che comunque ha contribuito a gettare le basi per quello attualmente in uso come Windows 7, che ha avuto un’enorme successo in relazione alle vendite ed anche perché le sue caratteristiche hanno finalmente migliorato alcuni aspetti che ne avevano decretato il pressoché fallimento della precedente versione. Attualmente è in versione Service Pack 1.

Dato che in definitiva è il sistema operativo più diffuso, esiste un’enorme schiera di programmatori creativi che predilige questo sistema per sferrare i loro attacchi informatici nella creazione di software malevolo (malware) che sotto varie forme (virus, worm, spyware, keylogger, trojan, backdoor, rootkit, ecc) penetra o tenta di penetrare all’interno dei computer degli utenti più vari.

Il loro scopo malevolo è dar fastidio o nella peggiore delle ipotesi far danni al PC stesso o peggio ancora, carpire dati sensibili per privare l’utente stesso di denaro attingendo ai vari conti e/o carte di credito.

Ciò potrebbe farti rinunciare nella scelta di questo sistema, ma comunque tutto dipende anche dall’uso che ne fai. Lasciati porre questa domanda: “Usciresti di casa lasciando la porta o le finestre aperte?”
Dipende soprattutto da te…

Apple Mac OS X


apple

Alternativa ai sistemi a pagamento è il sistema operativo della Apple installabile su computer Macintosh. E’ merito di questi signori se oggi abbiamo un’interfaccia grafica a base di desktop e mouse.

Questo sistema di fatto rappresenta la fascia alta in termini di prezzo, prestazioni, sicurezza per ciò che concerne il software e l’hardware. Nell’uso del computer un utente risente meno delle difficoltà ed inoltre la manutenzione necessaria al O.S. è estremamente ridotta.

Aggiungici poi un’elevata sicurezza del programma stesso, grazie anche alla bassissima schiera di programmatori avversi a tale sistema operativo. Tutto ciò ne ha decretato il successo a livello planetario ed è stato merito di Steve Jobs (good soul) nell’aver trasformato gli utenti dei suoi dispositivi in veri e propri fan.

Le ultime versioni nate dalla Apple hanno il nome di Snow Leopard e l’attuale Lion.
Fino a qualche hanno fa questo sistema operativo e quello Microsoft erano l’un l’altro inavvicinabili.

Nel momento in cui la Intel iniziò a produrre processori anche per il mondo Apple, venne data la possibilità per le macchine Mac, al cui interno era installata una C.P.U. Intel, di poter installare il sistema Mac ed un sistema Microsoft.

Nella prossima termino la descrizione dei sistemi operativi più utilizzati.
Ora un forte saluto e Stay Tuned… Till death do us part! Ciao.
Carlo
Foto di:
Quali sistemi operativi esistono? – inf3ktion http://www.flickr.com/photos/inf3ktion/4297144922
Microsoft Windows – JetSetWilly http://www.flickr.com/photos/jetsetwilly/2581863218/ 
Apple Mac OS X – Dirk Haun http://www.flickr.com/photos/dhaun/6690593037

Print Friendly, PDF & Email