GUIDA AL COMPUTER – LEZIONE 32 DI ∞

 IL CONFIGURATORE – Parte 2

 
Merħba lura Goodlier.



Configuratore Tecnocomputer

 
Continuiamo la carrellata con un altro possibile configuratore stavolta fornito dal sito Tecnocomputer a cui puoi accedere dall’indirizzo: http://www.tecnocomputer.it/
 
**************************************************************
Prima una nota. Il sito in questo periodo è sotto manutenzione per cambio grafica.
La grafica finale sarà quella evidenziata in questa lezione e nei tutorial video e slide collegati.
**************************************************************

All’apertura della pagina web, al centro in basso, trovi il pulsante “Configura il tuo computer” per accedere al PC Configurator.

Configuratore Tecnocompurter
Fig. 1

In alternativa tramite il link http://www.tecnocomputer.it/nPc_configurator/index.asp potrai accedere direttamente alla pagina del configuratore.
Cliccando su “START” inizierai a generare la tua creatura.

Configuratore Tecnocompurter
Fig. 2

Dalla lunga lista che si evidenzia al centro potrai scegliere i vari componenti cliccando sul quadratino di selezione accanto al componente.

Configuratore Tecnocompurter
Fig. 3

In questa pagina troverai gli alimentatori ed i cabinet; seleziona entrambi.
Dopo la scelta di uno o più componenti scorri la pagina verso il basso e troverai il pulsante “avanti” per passare alla pagina successiva o “indietro” per quella precedente.

Configuratore Tecnocompurter
Fig. 4

Passerai quindi al processore.

Configuratore Tecnocompurter
Fig. 5

Poi alla pagina dei dissipatori (ventole) e gli accessori per gli stessi.


Successivamente alla pagina delle schede madri filtrata con la scelta eseguita con in base al processore.

Configuratore Tecnocompurter
Fig. 6

Noterai che la finestra di controllo, nella colonna di sinistra, inizierà a popolarsi con i componenti selezionati. In fondo alla lista ci sarà anche il prezzo di acquisto fino a quel dato componente.

Configuratore Tecnocompurter
Fig. 7

All’interno di questa colonna un’icona di un piccolo computer potrà avere tre colori indicando lo stato della configurazione: blu, verde o rosso (vedi legenda).


Il blu indica che il componente lo stai per selezionare nella pagina in cui ti trovi; il colore verde indica componente selezionato correttamente, infine il rosso indica componente selezionato errato. Ciò ti permetterà di evidenziare errori o incompatibilità.

Configuratore Tecnocompurter
Fig. 8

Cliccando sul tasto “modifica”, sempre nella finestra di controllo, potrai sostituire il componente. Le modifiche possono anche avvenire per tua scelta se la configurazione procede correttamente, ma decidessi di modificare qualche componente in virtù di uno più performante o più economico.

Configuratore Tecnocompurter
Fig. 9

Il pulsante “dettagli” presente sotto il prezzo del componente ti consentirà di leggere le specifiche tecniche dello stesso conoscendo così meglio le sue caratteristiche.

Configuratore Tecnocompurter
Fig. 10

Una scheda denominata “dettaglio prodotto” si visualizzerà sullo schermo.

Configuratore Tecnocompurter
Fig. 11

Chiudendo la scheda prodotto tornerai al configuratore per terminare la procedura. Finito ciò potrai stampare e/o ordinare.


Configuratore GigaPC


Termino questa corposa descrizione, necessaria per rafforzare il concetto, con il terzo configuratore dal sito GigaPC accessibile dal link: http://www.gigapc.it/index.asp
Nella pagina di apertura troverai la voce Configuratore PC sulla colonna di destra. Cliccandoci sopra si aprirà la sezione per avviare la procedura.

Configuratore GigaPC
Fig. 12

In alternativa potrai cliccare su questo link che ti rimanda a tale pagina direttamente: http://www.gigapc.it/listinoentrypagecomputer.asp

Configuratore GigaPC
Fig. 13

Per avviare la procedura clicca su “Inizia il Wizard”.

Configuratore GigaPC
Fig. 14

Si presenteranno due opzioni che evidenziano se durante la procedura verranno visualizzati solo i componenti disponibili nel negozio online o anche quelli non disponibili nello stesso. Questa è una procedura didattica per cui sarebbe meglio selezionare la seconda, ma comunque a te la scelta.

Configuratore GigaPC
Fig. 15

Cliccando ancora su “Inizia il Wizard” avvierai la procedura di selezione.

Configuratore GigaPC
Fig. 16

Nella 1a pagina di selezione visualizzerai, uno dopo l’altro, la lista completa dei processori in base al tipo di famiglia (AMD o Intel) ed in base al socket (zoccolo di alloggiamento della CPU) relativo. Accanto al nome del processore sarà evidenziata una descrizione sintetica delle specifiche.

Configuratore GigaPC
Fig. 17

Subito accanto, nella sezione di destra, trovi il prezzo, un piccolo cerchio che ti permetterà la selezione del componente ed una faccina che in base al colore evidenzia la disponibilità dello stesso.

Configuratore GigaPC
Fig. 18

Dopo la scelta di questo primo componente clicca sul pulsante “successivo”, posizionato a destra in alto o in basso nella pagina, per accedere alla 2a pagina.

Configuratore GigaPC
Fig. 19

Qui potrai selezionare dalla lista dei dissipatori, in quella successiva accederai alla lista delle schede madri filtrate e pienamente compatibile col processore selezionato in 1a pagina.

Configuratore GigaPC
Fig. 20

In qualsiasi momento premi sul pulsante in alto al centro “visualizza la configurazione”.

Configuratore GigaPC
Fig. 21

Potrai verificare la tua configurazione parziale con relativa spesa.

Configuratore GigaPC
Fig. 22

Chiudendo la scheda con la X, in alto a destra, potrai continuare in piena serenità sostituendo qualche componente se lo desideri o completando il tuo bel computer.


In ognuno dei configuratori, in genere, dovrai e potrai selezionare anche il sistema operativo ed eventuali altri software da installare sul tuo PC . Se lo desideri seleziona anche il prezzo per l’assemblaggio del computer, ossia il montaggio, per risparmiarti quest’azione. Ma questo è un altro discorso e…. ce lo facciamo da soli vero Goodlier? Più avanti arriverà anche questo momento.


Nella descrizione, potrei continuare per qualche altra migliaia di parole per i configuratori presenti in rete, ma penso sia più che sufficiente come opera rilevatrice di questi strumenti. Nella scelta ho escluso, a scopo semplificatore, quelli che non filtrano propriamente i componenti perché sei solo all’inizio ma, con un po’ di pratica e soprattutto se vorrai, potresti riuscire a configurarti un PC anche sfruttando i configuratori un po’ più difficili da gestire ma sempre straordinariamente preziosi.


Personalmente la filosofia di semplificazione mi porta a dirti che non vedo la necessità di utilizzare un prodotto o servizio un po’ ostico se ciò non aggiunge un gran bel valore a fronte di altri più semplici. Non trovi?


Comunque non lasciarti condizionare più di tanto dai miei modi di vedere. L’accesso alla cultura ha un percorso personale e non definito su carta. É quindi soggettivo non oggettivo e la scelta finale spetta a te.


Dopo questo fiume di parole mi aspetto, nella peggiore delle ipotesi, un bel: Carlo non ho capito granché di quanto hai scritto.
Invece nella migliore delle ipotesi potresti aver compreso per grandi linee, ma non saresti certo di riuscire a creare la tua configurazione. Il motivo sai qual è? Semplicemente perché ancora non conosci il significato di certe sigle.
Rispondo rinfrancandoti che a questo punto è abbastanza normale, visto che il tuo percorso è iniziato da poco.


Allora che farne?


Lanciati nella sfida e divertiti esercitandoti più volte nel creare varie configurazioni complete, cambiando i componenti con marche e modelli e soprattutto testando con le due differenti famiglie Intel ed AMD. Ciò ti permetterà di capire le sfumature tra le due famiglie comprendendo la differenza tra le sigle dell’una e dell’altra.


Per semplificarti l’acquisizione della procedura, seleziona una marca di processore per Intel ed una per AMD, ancor meglio se della stessa azienda produttrice. Confronta quindi le differenze delle sigle per le due famiglie. Poi scegli una nuova marca di processori e ripeti il processo.


Dopo aver compreso più o meno le sfumature passa alla scheda madre e ripercorri il percorso di comparazione tra le varie marche relazionate alle due famiglie di costruttori Intel ed AMD.


Quest’attività ti richiederà un bel po’ di impegno nel testare ma, se decidi di applicarti con costanza, comincerai ad ottenere delle belle gratificazioni in conoscenza. Ricorda. Non devi creare una configurazione per acquistare il tuo PC, ma solo prendere fiducia e conoscenza dei configuratori.


Quando sarai competente allora deciderai di lanciarti nella configurazione finale d’acquisto per te o per qualche tuo conoscente. In quest’ultimo caso avvertirai una grande soddisfazione quando aiuterai qualcuno a superare questo gap. Ancor maggiore sarà se condividerai ed insegnerai questo piccolo trucco alle persone della tua cerchia.


Ce l’hai fatta. Il primo passo per trasformarti in un dominatore di computer è compiuto. Bravo Goodlier.


Ora un caro saluto ed alla prossima. Stay Tuned Goodlier. Hello.


Carlo  

Foto di:
Figg. 1 ÷ 11 Configuratore proprietà del sito http://www.tecnocomputer.it/
Figg. 12 ÷ 22 Configuratore proprietà del sito http://www.gigapc.it/index.asp

Print Friendly, PDF & Email